• laservision
  • laservision
  • laservision

Cross-linking corneale

Trattamento del cheratocono

personale specializzato

Il cheratocono è una malattia degenerativa che colpisce la superficie corneale e che nella grande maggioranza dei casi riguarda entrambi gli occhi del malato. Si manifesta tramite una deformazione della cornea, che assume un aspetto conico, allungato in avanti: questo provoca una distorsione delle immagini e una generale diminuzione della vista, da lontano e da vicino.

Quando non è più possibile procedere con l’uso di lenti a contatto rigide (che permettono il superamento della malattia quando è in forma lieve), la soluzione ideale per la cura del cheratocono è il cross-linking corneale, che lo studio Laservision di Bologna esegue grazie a strumentazioni all’avanguardia e a uno staff medico d’eccellenza.

Cos'è il cross-linking corneale?

La tecnica del cross-linking prevede un’azione combinata di vitamina B2 (somministrata tramite collirio) e raggi ultravioletti di tipo A, ed è possibile procedere con (epi-off) o senza (epi-on) rimozione dell’epitelio corneale, a seconda delle specifiche caratteristiche del problema e alle variabili che lo staff medico di Bologna sarà in grado di riscontrare.

 

Gli effetti del trattamento

Il trattamento consente di aumentare la robustezza corneale, bloccando l’evoluzione della malattia e migliorando le performance visive: in caso di necessità, il cross-linking può anche essere ripetuto nel tempo senza controindicazioni.

Il cross-linking è un trattamento chirurgico a bassa invasività e consente di arrestare subito il peggioramento del cheratocono: per questo è bene procedere con il trattamento chirurgico appena si sia diagnosticato il problema, anche in piccola età. I bambini, ad esempio, sono ottimi candidati al trattamento di cross-linking.

Decorso post operatorio

Questo trattamento di chirurgia conservativa del cheratocono è indolore e viene effettuato in regime ambulatoriale presso la struttura di Laservision: l'operazione ha una durata molto breve, di pochi minuti.

Dopo l'operazione, il paziente è invitato a rimanere a riposo per due giorni, possibilmente a letto in una stanza in penombra: può riscontrare sensazioni di fotofobia e fastidio/dolore, e quindi gli verrà somministrata una terapia antodolorifica.

Nei giorni successivi l'operazione è necessario eseguire periodici controlli per valutare l'assestamento post operatorio.

Per tutte le informazioni su questo trattamento non esitare a contattare la struttura di Bologna: siamo a disposizione anche per una consulenza.

LASERVISION srl | 56, Via Azzo Gardino - 40122 Bologna (BO) - Italia | P.I. 04293960375 | Tel. +39 051 550763 | laservision@virgilio.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite